Wedding Planner, sì, no e perchè?


Wedding Planner, sì, no e perchè?

Cosa è un/una wedding planner?

Il termine wedding planner (che semplificherò con WP), è ovviamente un termine inglese che indica una figura professionale di colei/colui che si prende l'incarico di pianificare matrimoni.

Cosa si pensa del/della wedding planner?

Quando si pensa al/alla WP, erroneamente si pensa che sia la figura che si occupa degli accessori e delle decorazioni! …invece NO!
Il WP lavora per gli sposi per COORDINARE i vari fornitori, per far sì che tutto fili liscio e che tutti siano perfettamente sincronizzati senza ritardi e senza alcun tipo di intoppo.
Il WP non è un fioraio, nè location manager, né tantomeno allestitore! Ha sicuramente un'infarinatura di tutto, e verifica che ogni fornitore esaudisca le richieste della coppia.

Sempre più spesso le coppie mi confessano che non hanno "soldi" per pagare un WP che richiede un sacco di soldi, e che si occuperanno loro stessi delle decorazioni.

Tra le prime domande che dovrebbe porre la figura del WP alla coppia, oltre alla data, alla tipologia di evento desiderato e cose del genere, è il budget di cui dispongono per coprire tutto l'evento. Stabilito il budget, il WP deve trovare il modo di far bastare la cifra prestabilita per coprire tutte le spese: dagli abiti, alle fedi, alla location, alle decorazioni floreali, bomboniere e tutto l'occorrente.

Dato che a breve ci sarà la nota fiera sposi nella Fortezza da Basso di Firenze, ho intervistato due WP per capire e spiegare meglio il loro lavoro. Ho chiesto a Nunzia Rinaldi di Rinaldi Eventi e a Eleonora Parrini di Reves de Mariage, entrambe WP di Firenze.

Ad entrambe ho posto le stesse dieci domande ma vi riporterò le risposte o di una o dell'altra per semplificare la letture e non essere ripetitiva:

1- In cosa consiste la mansione di WP?
2- Ti capita che ti contattino, ma che non sappiano minimamente quale è il ruolo che copri?
3- Quali sono le domande primarie che fai ad una coppia di sposi?
4- Cosa ti chiedono gli sposi appena ti conoscono?
5- Quali sono le richieste standard che ti vengono fatte?
6- Cosa pretendono da te gli sposi?
7- Cosa danno per scontato gli sposi?
8- Quali sono le "problematiche" che riscontri nella maggioranza dei matrimoni?
9- Quali servizi aggiuntivi offri?
10- Quanto tempo prima del matrimonio vieni contattata?

...quindi partiamo dall'inizio:

In cosa consiste la mansione di WP?
EP- La WP è una figura professionale che realizza i sogni degli sposi rispettando il loro budget e facendo loro risparmiare tempo, soldi e fatica, per farli arrivare al loro giorno riposati, rilassati e felici.

Ti capita che ti contattino, ma che non sappiano minimamente quale è il ruolo che copri?
NR- Si mi capita spesso, molti sposi non conoscono le reali competenze del WP e quindi non ne comprendono la professionalità pensando che chiunque possa tranquillamente assolvere i suoi compiti.
Spesso ci confondono per gli allestitori pensando che confezioniamo solo fiocchetti o ci confondono con la figura del manager delle location.

Quali sono le domande primarie che fai ad una coppia di sposi?
EP- Al primo incontro, perché amo incontrare le coppie e non fare una semplice telefonata, solo con gli stranieri su Skype, chiedo cosa sognano per quel giorno, il mood che vogliono dare all'evento e il budget stabilito o almeno quantificato.

Cosa ti chiedono gli sposi appena ti conoscono?
NR- Ritorniamo alla prima domanda... a meno che non conoscano perfettamente il lavoro che svolge una WP, mi chiedono quali sono in dettaglio le mie mansioni e soprattutto quanto costa una WP??

Quali sono le richieste standard che ti vengono fatte?
EP- Come si svolge la giornata del matrimonio, i costi che si possono affrontare per quel giorno, se gli sposi precedenti erano ansiosi come loro…

Cosa pretendono da te gli sposi?
NR- In realtà dovrebbero pretenderlo da qualunque WP o fornitore.
Professionalità, competenza, attitudine al bello, capacità organizzativa, prodotti di prima scelta, capacità tecniche, formazione, esperienza sono qualità che devono per forza esserci, direi che dovrebbero essere scontate, ma purtroppo non è sempre così.

Cosa danno per scontato gli sposi?
EP- Spesso danno per scontato che quel giorno tutto sarà come lo pensano, con gli orari che si prefiggono, cerco quindi di far capire loro che quel giorno è il loro giorno, non ci sono orologi, non ci sono imposizioni, devono vivere in pieno ogni secondo, ci sono io per coordinare e seguire l'orario.

Quali sono le "problematiche" che riscontri nella maggioranza dei matrimoni?
NR- Le problematiche che riscontro di più??? Quasi sempre le stesse:
la prima: gli sposi non calcolano che potrebbero esserci spese extra ed è per questo che è necessario fissare un tetto massimo da non superare. Succede poi all'ultimo minuto, che vogliano aggiungere più dettagli o un nuovo fornitore.
Il secondo è non riflettere bene su chi realmente invitare e non valutare l'importanza della disposizione dei tavoli… Non solo, sarà utile pensare che quella cifra potrebbe aumentare per i più svariati motivi.

Quali servizi aggiuntivi offri?
EP- I miei servizi sono vari: mi occupo delle pratiche Siae, delle pratiche burocratiche civili e religiose se gli sposi sono esteri, soprattutto mi preoccupo che ogni singolo invitato (anziano, piccino o a quattro zampe) viva quel giorno con tanta serenità, offro anche servizi di personal shopper e servizi di consulenza di un solo giorno per chi decide di sposarsi senza tanti orpelli.

Quanto tempo prima del matrimonio vieni contattata?
NR- Mediamente vengo contattata un anno/8 mesi prima, ma mi trovo anche a prendere matrimoni come treni in corsa, anche uno o due mesi prima!


L'unico appunto che ci tengo a farvi è che, ogni anno, wedding planner professioniste e no, si dilettano a fare corsi rilasciando "attestati" alle volte anche inutili, quindi non vi fidate! Cercate sempre dei feedback, magari consultandovi anche con altri fornitori, wedding planner professioniste saranno in grado di aiutarvi!

Attenzione: Devi accettare la privacy per continuare.

GDPR *
invitodinozze.it utilizzerà questi dati SOLO per ricontattarti e rispondere alla tua domanda
(seleziona la casella se acconsenti al trattamento dei dati)

accetto il trattamento dei miei dati personali (vedi privacy-policy)

Voglio essere contattato per accedere al materiale informativo (seleziona la casella se acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali)

Puoi disiscriverti in qualunque momento inviando una e-mail a info@invitodinozze.it


A presto
Giulia M.

La carta è paziente, ma il lettore non lo è.
Joseph Joubert